Il chavismo ha finanziato il movimento Cinquestelle

il Grillo e Casaleggio avrebbero ricevuto finanziamenti dal governo venezuelano!


Scrive ABC: “Nicolás Maduro dio su autorización en 2010 al envío de una maleta que contenía 3,5 millones de euros al Consulado venezolano en Milán para financiar en negro al Movimiento 5 Estrellas, partido nacido en octubre de 2009 para hacer política apartidista en Italia y que ahora gobierna en el país transalpino. Así se refleja en documentos clasificados como secretos de la Dirección General de Inteligencia Militar del país caribeño a los que ha tenido acceso ABC. El actual jefe del Ejecutivo de Caracas era entonces ministro de Exteriores.”
“Nicolás Maduro ha dato la sua autorizzazione nel 2010 a inviare una valigia contenente 3,5 milioni di euro al consolato venezuelano a Milano per finanziare in nero il movimento a 5 stelle, un partito nato nell’ottobre 2009 per portare avanti la politica non partigiana in Italia e che ora governa nel paese transalpino. Ciò è riportato nei documenti classificati come segreti della direzione generale dell’intelligence militare del paese caraibico a cui ABC ha avuto accesso. L’attuale amministratore delegato di Caracas era allora ministro degli Esteri.”

Secondo il quotidiano spagnolo ABC il governo del Venezuela, avrebbe desecretato alcuni documenti di cui è venuto in possesso. Tali documenti attesterebbero che il MoVimento 5 Stelle nel 2010 avrebbe ricevuto 3,5 milioni di euro inviati in una valigia e consegnati direttamente a Gianroberto Casaleggio, cofondatore del M5S insieme a Beppe Grillo, deceduto nel 2016. Nella lettera pubblicata da ABC si scrive: Casaleggio è il promotore di un “movimento di sinistra rivoluzionario e anticapitalista” in Italia…



Sempre secondo il racconto del quotidiano, Nicolás Maduro ha autorizzato l’invio della valigia contenente i milioni di euro al Consolato del Venezuela a Milano per finanziare il partito nato nel 2009, secondo alcuni documenti classificati come segreti da parte dell’intelligence militare a cui ABC ha avuto accesso. Il console Gian Carlo Di Martino, scrive il quotidiano, ha fatto da intermediario. I 3,5 milioni di euro sarebbero stati inviati “in modo sicuro” e attraverso una spedizione diplomatica dall’intelligence militare guidata da Hugo Carvajal, che oggi è indagato dagli Stati Uniti per crimini legati al traffico di droga e per aver fornito armi alle FARC colombiane. Sempre secondo ABC i soldi provenivano da fondi neri utilizzati dall’allora ministro degli Esteri Tareck el Aissami, persona di fiducia di Maduro indagato negli USA per reati di droga e riciclaggio di denaro. 15/06/2020

70 visualizzazioni

© 2020

News24Italia All Rights Reserved.

Non è possibile utilizzare gli articoli contenuti in questo sito in quanto protetti da copyright. News24Italia non è a tutti gli effetti una testata giornalistica.